An unexpected light: travels in Afghanistan – Jason Elliot

An unexpected light: travels in Afghanistan è stato accolto con entusiasmo al momento della pubblicazione dalla critica universale ed è ora riconosciuto come l’opera moderna più autorevole dell’Afghanistan. Scritto alla vigilia dell’11 Settembre, all’apice dell’isolamento Afghano dal mondo, il misterioso racconto previdente di Jason Elliot parla di un viaggio invernale attraverso il paese lacerato dalla guerra civile. Il romanzo è stato vincitore del premio Thomas Cook e del premio Daily Telegraph Book nel Regno Unito e del premio New York Times Bestseller negli Stati Uniti. Esso racconta dell’investigazione di una straordinatia cultura molto cara all’autore, il quale è dapprima un ospite clandestino del mujaheddin durante l’occupazione Sovietica, e poi dieci anni dopo durante l’avanzata Talebana sulla capitale, Kabul.

+ posts