Il Charminar di Hyderbad

Il monumento di Charminar
Fonte: Wikipedia

Il monumento di Charminar, letteralmente “quattro minareti”, è un monumento e moschea situata ad Hyderabad, in India, sulla riva orientale del fiume Musi. È diventato negli anni un simbolo della città e anche uno delle strutture più riconosciute in India.

Nel 1591 Charminar venne costruito dal quinto sovrano della dinastia Qutb Shahi, Muhammad Quli Qutb Shah, in seguito allo spostamento della capitale da Golkonda a Hyderabad. L’attuale ente indiano responsabile per la sua preservazione, ha annunciato che ci sono diverse ragioni per cui apparentemente il monumento sarebbe stato costruito al centro della città, una di queste è che probabilmente sia stato eretto per celebrare l’eliminazione del colera dalla città.

Il Charminar è stato costruito all’incrocio di una strada che collegava la città ai veri mercati internazionali attraverso la città portuale di Machilipatnam. La città stessa di Hyderabad sembra essere stata progettata proprio per avere al suo centro il monumento, espandendosi dunque in quattro differenti quadranti.

Possedendo elementi architettonici indo-islamici, e altri elementi persiani, il monumento doveva fungere sia da moschea che da madrasa, un tipo di scuola islamica.

La struttura di Charminar ha una base quadrata di cui ogni lato misura circa 20 metri. Ognuno di questi lati ha quattro grandi archi aperti nella direzione della strada che hanno di fronte. Ad ogni angolo, accuratamente progettati, si hanno quattro minareti alti 56 metri l’uno, ognuno dotato di una doppia balconata. Ciascun minareto è coronato da una cupola con alla base un motivo delicato che ricorda la forma dei petali. A differenza del Taj Mahal, i minareti di Charminar sono stati costruiti come parte integrante della struttura principale. Per raggiungere il piano più alto si devono salire 149 serpeggianti scalini.

Una delle balconate di uno dei quattro minareti
Fonte:wikipedia

L’intera struttura è stata realizzata in granito, roccia calcarea, malta e marmo polverizzato. La moschea si trova nel lato ovest della terrazza, mentre il resto della terrazza era utilizzato dalla corte reale durante il tempo di Qutb Shahi. La moschea attuale occupa il quarto piano della struttura; una volta che dall’interno sembra una cupola, supporta due gallerie, o balconate, all’interno del Charminar, una sopra l’altra. Sopra di esse si trova la terrazza che funge da tetto in quanto non ha recinzioni. 

Alla base di Charminar vi è situato un tempio dal nome Bahagyalakshmi, che è però stato dichiarato come abusivo e ne è infatti stata vietata un’ulteriore espansione.

Il Charminar, nel 2010, è stato proposto all’UNESCO come un altro monumento indiano da inserire nel patrimonio mondiale.

+ posts