L’alloro indiano

  • Nome scientifico: Cinnamorum tamala
  • Aspetto: grandi foglie verdi con tre venature
  • Quantità d’uso: una o due foglie nelle pietanze per aromatizzarle. Viene usato anche nel the.
  • Sapore: ha un sapore amarognolo che ricorda la cannella.

L’alloro indiano è molto utilizzato nella cucina indiana e nella preparazione di profumi. È ottimo per donare sapore al riso e a molti tipici piatti orientali. Le foglie di alloro sono comunque sempre rimosse prima di servire il piatto.

Uso in medicina naturale

Viene usato per vari problemi di salute grazie alla presenza di vitamina A e C: aiuta la digestione, il benessere cardiovascolare e aiuta a prevenire il diabete. Viene inoltre usato per le ferite in quanto possiede proprietà antimicrobiche.

+ posts

Mi chiamo Chiara Scaldaferri e sono una studentessa di hindi e portoghese, laureanda in Lingue e Culture Comparate presso l’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”. Essendo profondamente interessata alla cultura indiana, nel mio curriculum universitario sono presenti esami riguardanti la storia, le religioni e le filosofie dell’India. Mi piace molto il cinema indiano sia storico che contemporaneo, i miei registi preferiti sono Deepa Mehta e Sanjay Leela Bhansali. Insomma, amo tutto ciò che riguarda l’India.
फिर मिलेंगे ।