Dashavatara: Le dieci forme di Visnu

Visnù in un dipinto del XX secolo
Fonte: Wikipedia

Visnu è una divinità maschile vedica ed è una figura poco appariscente: si direbbe la personificazione dell’asse cosmico, in quanto egli divide e coordina lo spazio, rendendo possibile l’azione degli dei veri e propri e il congiungimento tra mondo umano e mondo divino.

Visnu forma, insieme a Brahma e Shiva, la Trimurti hindu, cioè l’insieme delle tre principali divinità di tale religione: Brahma è il Dio della creazione, Visnu della conservazione e Shiva della distruzione, necessaria per la successiva rinascita. La iconografia classica rappresenta Visnu come un giovane dall’atteggiamento ieratico, in piedi, che reca in mano i suoi attributi principali: una conchiglia, una ruota, una clava e un fiore di loto.

Le sue raffigurazioni più frequenti sono però quelle delle sue incarnazioni o avatara. Avatara in sanscrito significa “discesa”; ogni volta che il Dharma (l’ordine sociale e la giustizia nel mondo) è in pericolo, Visnu scende sulla Terra per ristabilirlo. Nei suoi avatara egli si configura come un salvatore, restauratore dei valori sociali dell’induismo scosso dagli scismi interni e dai nemici esterni.

I dieci avatara di Visnu sono:

  • MATSYA IL PESCE
    Questo avatara è la storia del Diluvio Universale. Spesso è rappresentato nella metà superiore come un essere umano con quattro braccia e nella metà inferiore sottoforma di pesce.
  • TARTARUGA KURMA
    Questo avatara presenta molte somiglianze con la Titanomachia, la lotta fra titani e dei.
  • VARAHA IL CINGHIALE
    Questo avatara è una allegoria della rinascita della vita sulla Terra dopo il Grande Diluvio.
  • LEONE NARASIMHA
    Visnu si trasforma in una creatura dalle parvenze mostruose per eliminare dalla Terra il re demone Hiranyakashipu.
  • VAMANA IL NANO
    L’avatara del Nano inganna Mahabali, un re giusto ma demone, ruolo destinato alla distruzione.
  • PARASHURAMA
    Visnù in questo avatara è un brahmano che sconfigge numerosi re uccisori di brahmani e sovvertitori del Dharma.
  • RAMA
    Rappresenta il re, il figlio, il fratello ideale. La moglie Sita, invece, è il prototipo della moglie fedele e devota.

  • KRISHNA
    Con questo avatara, Visnu si gode la permanenza sulla Terra in un ambiente bucolico circondato dalle pastorelle conquistate durante le sue avventure.
  • BUDDHA
    Il Buddha vive nell’ultima delle ere del mondo, contraddistinta dal caos. Visnu rinasce come uomo per insegnare a guardarsi dentro e trovare nell’intimità la verità del Dharma.
  • KALKI
    Questo avatara deve ancora manifestarsi. Kalki è un cavaliere preannunciatore dell’Apocalisse, arriva per preservare la scintilla della vita e conservarla in vista dell’inizio di un nuovo ciclo.
+ posts

Mi chiamo Giuseppe Balbi e sono uno studente al terzo anno del corso di laurea triennale in Lingue e culture comparate, presso l'Università degli Studi di Napoli "L'Orientale". Le lingue nelle quali mi sto specializzando sono Inglese e Giapponese, con una tesi di laurea su Yukio Mishima. Mi è sempre piaciuta l'idea di scrivere online!