Rishi sunak: il primo ministro del uk

Rishi Sunak Primo Ministro del Regno Unito

Mentre in India si celebrava Diwali, la festa delle luci, Rishi Sunak è stato eletto Primo ministro del Regno Unito. Sunak, originario dell’India e praticante indù, è il primo uomo di colore a ricoprire questa carica.

In questo periodo politicamente ed economicamente delicato per il Regno Unito, il Partito Conservatore ha scelto di affidare il timone a Sunak, che aveva appena svolto l’incarico di Ministro delle Finanze, cancelliere del Exchequer. 

Il legame con l’India

Sunak è di origini indiane. I suoi nonni, originari del Punjab, migrarono in Africa orientale negli anni Trenta, prima della partizione, e poi nel Regno Unito negli anni Sessanta, dove nel 1980 a Southampton nacque Rishi.  

Sunak è sposato con Akshata Murthy, figlia unica del miliardario Indiano Narayan Murthy ,proprietario e fondatore del colosso tecnologico Infosys.

Reazioni In India

La notizia ha immediatamente riscosso un enorme successo mediatico sui social indiani: internet, i canali televisivi, i giornali e tutti i mass media hanno celebrato la vittoria di Sunak, “uno dei nostri”, con complimenti e congratulazioni e la New Delhi Television l’ha proclamato “il figlio indiano che si eleva sull’Impero”.

Dopo Kamala Harris, vicepresidente americana dal 2021, Sunak è la seconda persona di origini indiane a rivestire una carica di spicco a livello mondiale in un paese con rapporti ambigui e incisivi con l’India. 

Per i due paesi

Il Primo Ministro Narendra Modi si è congratulato con Sunak su Twitter e ha affermato che non vede l’ora di “lavorare a stretto contatto su questioni globali”.

In risposta a Modi, Rishi Sunak l’ha chiamato il 27 ottobre, due giorni dopo la sua nomina, e ha discusso con lui i piani per i legami accelerati e l’ALS. 

Il primo ministro Modi dovrebbe recarsi a Londra una volta concluso l’accordo e, sebbene entrambe le parti abbiano mancato la scadenza del Diwali fissata da Modi e Boris Johnson, quella visita potrebbe avvenire non appena il governo Sunak riterrà che un quadro sia pronto.

Inoltre, i due leader si incontreranno a metà novembre a margine del vertice del G20 di Bali.

Greg Hands, il Ministro per la politica commerciale ha discusso in Parlamento sull’”ambizioso” accordo di libero scambio con l’India, prevedendo che ci saranno altri round di colloqui e che la “maggioranza dei capitoli” dell’accordo è già stata raggiunta.

Il 28 ottobre, il Ministro degli Esteri del Regno Unito ha compiuto il suo primo viaggio dopo essere stato riconfermato in India per partecipare alla riunione del Comitato antiterrorismo del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite che si è tenuta a Mumbai.

Politicamente

Nel 75esimo anniversario dell’indipendenza indiana, l’ascesa di Sunak come Primo ministro dell’ex-padrone coloniale è anche una testimonianza della diaspora indiana all’estero. Si tratta di una storia molto complessa, specialmente nel Regno Unito. Il fatto che ora sia un indiano a ricoprire la carica più importante del Regno Unito costituisce il riscatto di 800 milioni di indù brutalmente oppressi da due secoli colonialismo britannico. Il neo Primo ministro rafforzerà senz’altro il legame tra India e Regno Unito, ma la Repubblica indiana non ha aspettative al riguardo, essendoci già stati in passato presidenti di origine indiana in altri paesi europei, come Leo Varadkar in Irlanda e Antonio Costa in Portogallo. L’India, tanto fiera della crescita della sua diaspora, continuerà a ricevere la stessa importanza accordatale da qualsiasi altro Presidente del consiglio conservatore.

+ posts