Rafforzare i Legami tra Seychelles e l’India: Radegonde a Delhi

In un’intervista esclusiva con il corrispondente diplomatico di WION Sidhant Sibal, Radegonde ha sottolineato la natura collaborativa delle iniziative di sviluppo dell’India, affermando: “L’India offre sostegno, non impone mai a nessuno. Spetta alle Seychelles accettare o no… siamo felici in aree che sono nel nostro interesse nazionale, nel nostro interesse nazionale cooperare con l’India e continuare in questo senso”.

La recente intervista al Ministro degli Affari Esteri e del Turismo delle Seychelles, Sylvestre Radegonde, fa luce sulla relazione robusta e sfaccettata tra Seychelles e l’India. La discussione, avviata dall’invito del Ministro degli Affari Esteri indiano, Dr. S Jaisankar, ha esplorato vari aspetti della partnership, spaziando dai legami storici alle collaborazioni contemporanee.

Il ministro ha evidenziato i legami storici tra le persone, sottolineando che la comunità indiana nelle Seychelles, presente da oltre 250 anni, svolge un ruolo vitale nello sviluppo del paese. Il Presidente Wavel Ramkalawan, anch’egli di origine indiana, simboleggia il legame radicato tra Seychelles e l’India.

Il rapporto si estende oltre i legami storici e culturali, come ha chiarito Radegonde riguardo al partenariato completo nello sviluppo. Riconoscendo il sostegno dell’India durante la pandemia di COVID-19, incluso l’ausilio di vaccini, il ministro ha sottolineato le varie collaborazioni nei settori marittimo, della difesa e dei trasporti. I progetti in corso ad impatto elevato sulla comunità dimostrano ulteriormente l’impegno nella cooperazione a livello di base.

L’intervista ha sottolineato il ruolo cruciale dell’India nella difesa e nella sicurezza delle Seychelles. Dagli impegni navali alla mappatura delle Zone Economiche Esclusive (ZEE), il coinvolgimento dell’India nella sorveglianza dell’ampio oceano attorno alle Seychelles contribuisce significativamente a contrastare problemi come il traffico di droga, il contrabbando di armi e la pesca illegale. La fornitura di imbarcazioni di pattuglia e l’installazione di sistemi radar di sorveglianza costiera nel 2015 sono ulteriori esempi dell’impegno dell’India per la sicurezza delle Seychelles.

Dato la posizione strategica delle Seychelles nell’Oceano Indiano, l’intervista ha toccato le collaborazioni con altri paesi. Pur riconoscendo le partnership con la Francia e l’Unione Europea nel affrontare le questioni di sicurezza, Radegonde ha chiarito che non sono previsti accordi trilaterali formali con India e Francia nel prossimo futuro. Il ministro si è detto aperto a collaborazioni in cui gli interessi convergono.

Sylvestre Radegonde ha elogiato l’India per essere una voce del Global South, in particolare nei forum come il G20. Ha sottolineato il sostegno costante dell’India per le preoccupazioni delle nazioni in via di sviluppo ed ha espresso fiducia nel ruolo di leadership dell’India.

Affrontando la candidatura dell’India per varie organizzazioni internazionali, compreso il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite (CSNU), Radegonde ha confermato la volontà delle Seychelles di sostenere l’India, sottolineando il ruolo dell’India come amico delle Seychelles.

L’intervista ha toccato le sfide affrontate dalle piccole isole, inclusi gli impatti dei cambiamenti climatici. Radegonde ha espresso preoccupazioni sulle risoluzioni della COP, evidenziando la necessità di azioni concrete piuttosto che semplici dichiarazioni. Ha invocato una considerazione equa, specialmente in questioni finanziarie, sottolineando la vulnerabilità delle piccole isole in via di sviluppo.

L’intervista fornisce una panoramica completa delle relazioni tra Seychelles e l’India, sottolineando l’importanza storica, culturale e geopolitica della partnership. Evidenzia la profondità della collaborazione e del sostegno reciproco tra le due nazioni in vari settori, mettendo in luce le sfide e le aspirazioni condivise dalle Seychelles sulla scena internazionale.

Website | + posts

Vas Shenoy è un studioso di rapporti Europa-India. Durante gli ultimi 22 anni della sua carriera ha lavorato per la gestione di aziende e progetti nei campi della tecnologia informatica, dell’energia rinnovabile e della cooperazione e sviluppo in più di oltre trenta paesi in Europa, Medio Oriente, Africa e Asia collaborando con governi, la Banca Mondiale e enti ONU. Vas è il Presidente dell'Associazione Sākshi e della Glocal Cities ONLUS.