BB: Grande sconto sui prestiti di esportazione

Jugantor, 24 Agosto 2020

L’andamento del mercato azionario del primo trimestre nel 2020
Fonte: DATABD.CO

La Bangladesh Bank ha ceduto grandi concessioni agli imprenditori per contrarre prestiti nel settore delle esportazioni per far fronte agli effetti negativi del coronavirus. D’ora in poi, non dovranno pagare quanto prima per ottenere credito pre-imbarco o prestito pre-imbarco nel settore dell’export.

Questa struttura di prestito può essere utilizzata con pochi documenti facilmente disponibili. Domenica è stata emessa una circolare dalla Bangladesh Bank e inviata agli amministratori delegati delle banche commerciali.

Secondo le fonti, la banca centrale ha allentato la sua politica e ha dato il permesso agli esportatori, in modo che il settore delle esportazioni possa cambiare più velocemente affrontando gli effetti del COVID-19.

Secondo la politica precedente, per ottenere questo prestito dovevano essere presentati 9 tipi di documenti insieme alla domanda. Questi includono il certificato di versamento del prestito, la dichiarazione di versamento del prestito, l’impegno di pagamento principale con interessi, la copia dell’ordine di esportazione, la fattura commerciale del prestito, la polizza di atterraggio, la fattura delle vie aeree o la ricevuta del carico, la fattura di esportazione e il completamento del prodotto di esportazione.

La nuova circolare dice che d’ora in poi, per ottenere questo prestito, bisogna fare domanda con cinque tipi di documenti. Tra questi, devono essere presentati certificato di erogazione del prestito o lettera di sanzione, dichiarazione di versamento del prestito, impegno di pagamento principale con interessi, copia dell’ordine di esportazione.

Come prima, non è necessario presentare la fattura commerciale, la polizza di atterraggio, la bolla di aeromobile o la ricevuta di carico, la fattura di esportazione e il certificato di completamento dei prodotti di esportazione. Perché collezionarli è questione di tempo. La banca concede la rinuncia al prestito solo dopo aver esaminato i documenti.

In precedenza, insieme alla domanda dovevano essere presentati ordini di esportazione o copie di obbligazioni. Con il nuovo accordo, è stata anche data la possibilità di richiedere un prestito ai piccoli esportatori.

Secondo la politica precedente, il prestito non sarebbe stato disponibile se una fattura di esportazione fosse scaduta sei mesi prima della data di richiesta del prestito. Ora il suo termine è stato esteso a due anni.

Il 13 aprile la Bangladesh Bank ha emesso una circolare che istituisce un fondo di rifinanziamento di 5.000 milioni di Tk. (Taka) per concedere prestiti a basso interesse nel settore delle esportazioni. Da questo fondo, la banca centrale presterà alle banche commerciali con un interesse del 3% e le banche commerciali pagheranno gli esportatori con un interesse del 6%. Ora sono state imposte diverse condizioni per ottenere questo prestito rispetto al passato. La regola precedente era di rimborsare il prestito entro 4 mesi dalla ricezione, ora è stato fissato a sei.

Il fondo è stato istituito per somministrare prestiti a basso interesse agli esportatori in valuta locale. C’è un altro fondo chiamato Export Development Fund per portare materie prime. Di conseguenza, i prestiti vengono concessi in valuta estera con un interesse del 2%.

Ma quando producevano prodotti per l’esportazione, i lavoratori dovevano ridurre prestiti in nome del credito d’imballaggio con un interesse del 9% per pagare i loro stipendi e altri lavori. Ora possono prendere prestiti per questi lavori con un interesse del 6%.

(Traduzione di Tonne Cruze)

Mi chiamo Tonne Teresa Cruze e sono nata a Dhaka in Bangladesh il 9 settembre 1997. Sono una studentessa del corso di laurea triennale Lingue e Culture Comparate all’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”. Le mie lingue di studio sono inglese e cinese. Ho voluto svolgere il mio tirocinio presso l’associazione Sakshi perché come loro anch’io vorrei far luce e dar voce alla cultura dell’India, del Bangladesh e dei suoi paesi confinanti.