I programmi del Ministero di Ayush per gli studenti internazionali

Man mano che l’umanità va incontro allo sviluppo, essa cerca dei modi per migliorare la qualità della vita, e se da un lato molti sono convinti che la soluzione si ritrovi nel progresso scientifico, dall’altro ci sono altrettante persone convinte che la soluzione si possa ritrovare invece nella natura.

Sebbene l’umanità abbia raggiunto grandi risultati nel preservare, prolungare e proteggere la vita, tuttavia non è mai stata in grado di impadronirsi totalmente dei diversi processi di guarigione. Al giorno d’oggi si va spesso alla ricerca dei saperi e delle tradizioni antiche che potrebbero adattarsi allo stile di vita moderno, come quelli delle antiche civiltà orientali, tra cui l’India, luogo in cui si ritiene ci sia la possibilità di trovare la mappa della salute e della felicità.

Agli occhi degli occidentali, l’India è sempre stata la terra dei fachiri e degli incantatori di serpenti, di antiche magie e metodi mistici.

La medicina alternativa, così come la guarigione della fede, sono state praticate e insegnate in India per migliaia di anni. Negli ultimi decenni, poiché l’interesse nei metodi alternativi è cresciuto in maniera esponenziale a livello mondiale, il governo indiano ha trovato un modo per poterla organizzare al meglio: nel marzo del 1995, ha dato vita al dipartimento dell’ISM&H (Dipartimento del sistema indiano per la salute e omeopatia), sotto la guida del Ministero della salute e della famiglia.

Inizialmente, nel 2003, il dipartimento era conosciuto come “Il dipartimento di Ayush”; in seguito, il 13 aprile 2021, è stato rinominatoMinistero di AYUSH(Ayurveda, yoga e naturopatia, unani, sidda e omeopatia), sotto la guida dall’onorevole Ministro di stato Kirren Rijiju.

Il nome “AYUSH” ha un significato ben preciso, infatti in hindi vuol dire “vita”, o “durata della vita”. Tale sigla simbolizza quasi un ombrello che sotto di sé accoglie le varie scuole di medicina alternativa, insieme alle istituzioni educative che insegnano e diffondono corsi di medicina alternativa o naturale.

“Prevenire è meglio che curare”, per questo, il Ministero, cerca di proporre al paese il sistema AYUSH come principale sistema di assistenza sanitaria preventiva, offrendo servizi come la somministrazione di farmaci e la crescita di piante per creare medicinali basandosi su testi antichi dell’India. Uno degli obiettivi di AYUSH è inoltre quello di incoraggiare la ricerca della medicina alternativa attraverso la promozione di programmi di studio organizzati sia per studenti nazionali che internazionali.

Esistono diversi istituti e università statali riconosciute che offrono agli studenti internazionali dei programmi di studio che ricoprono vari settori di AYUSH, tra cui:

  1. Un corso di laurea a tempo pieno per formare personale medico ayurvedico: Laurea in Medicina e Chirurgia Ayurvedica (BAMS). Comprende un tirocinio di 1000 ore
  2. Un programma di studio in Educazione Ayurvedica a tempo pieno/part-time: Diploma in Ayurveda (livello di laurea o livello post-laurea). Comprende un tirocinio di 500 ore
  3. Una formazione come terapista ayurvedico (400 ore), per la terapia Panchkarma o Ayurvedica dietetica se si possiede una formazione ospedaliera o si lavora presso una farmacia ayurvedica. Anche questi programmi sono a tempo pieno o part-time, e rilasciano un certificato riconosciuto da AYUSH una volta terminato il tirocinio.
+ posts

Mi chiamo Francesca Pugliese, studentessa presso l'Università degli studi di Napoli "L'Orientale". Da sempre sono appassionata alle culture straniere, infatti il mio corso di studi si basa proprio sull'apprendimento di contesti e culture altre rispetto a quella italiana, in particolare inglese e cinese. Mi piace però ottenere una visione più ampia del mondo, integrando e acquisendo anche aspetti di altri contesti culturali, e non solo quelli relativi alle lingue che studio presso l'università.