Jyotiraditya Scindia lascia il Congress per unirsi al BJP

Jyotiraditya Scindia si unisce al BJP

Siamo di fronte ad un cambiamento politico molto importante, Jyotiraditya Scindia (nato nel 1971), dopo 18 anni di fedeltà a Rahul Gandhi e al Congress, ha finalmente consegnato le sue dimissioni insieme ad altri 22 consiglieri regionali del Madhya Pradesh e si è iscritto al BJP. L’erede della famiglia Scindia (Shinde), il Re-erede di Gwalior, viene da una illustre famiglia reale, che ha definito il bilancio nel sub-continente indiano dal 1700. Poiché i titoli nobili sono stati aboliti in India a partire dal 1971, suo padre, famoso leader del Congress, Madhavrao Scindia, deceduto nel 2001 in un incidente aereo, era l’ultimo Re di Gwalior.

La rottura di Scindia con il Congress ancora una volta richiama l’attenzione sulle scelte di Sonia Gandhi di non dare abbastanza spazio ed importanza ai giovani leader meritevoli, continuando ad insistere in una leadership unicamente “Gandhiana”. Il Congress ha governato l’India per la maggior parte di suoi 70 anni di Indipendenza. La famiglia Gandhi-Nehru ha avuto tre Presidenti di Consiglio, Jawaharlal Nehru, il Primo Presidente del Consiglio dell’ Unione Indiana dopo l’Indipendenza, sua figlia Indira Nehru-Gandhi (che ha preso il cognome del marito Feroz Gandhi) e suo nipote, figlio maggiore di Indira Gandhi, Rajiv Gandhi. La nuora di Indira Gandhi, moglie di Rajiv, nonché Sonia Gandhi (di origine Italiane) è ora Presidente del Partito.

“Maharaja” Jyotiraditya Scindia

La dinastia Scindia

La dinastia Scindia, di origine Shinde, è una famiglia di guerrieri Marathi che iniziano ad arricchirsi con la espansione dell’impero Maratha sotto Peshwa Bajirao (1700-1740). Prima come governatori (Deshmukh) poi come vice-rè di Gwalior, ogni generazione di Scindia ha saputo rafforzare il potere del clan, arrivando ad essere proclamata come i Re di Gwalior, uno dei pilastri della confederazione Maratha. Questo ha detenuto il potere a Delhi e nel resto del paese fine alla vittoria inglese nel 1818. Nel 1857, I Scindia erano una delle poche forze indiane che si sono schierate dalla parte degli Inglesi aiutandoli contro i ribelli durante la Mutiny del 1857. Evento che ha distrutto il potere dell’ East India Company ed ha rafforzato la corona inglese e la Regina Vittoria, l’imperatrice dell’India.

Lo stato del Madhya Pradesh

Khajuraho Temples Madhya Pradesh
Stato di Madhya Pradesh indicato

Il regno di Gwalior prende il suo nome dalla città di Gwalior, situata nello stato del Madhya Pradesh. Il regno antico è diviso oggi in diversi stati indiani, e la famiglia Scindia possiede ancora dei beni importanti tipo il palazzo reale di Gwalior. Madhya Pradesh significa provincia nel mezzo poiché si trova nel cuore (centro) dell’Unione Indiana. 

Una terra antichissima ed uno degli stati più importanti per il turismo nazionale. E il quinto stato più popoloso della Unione Indiana con una popolazione di più di 72 millioni (dati del censimento indiano del 2011) ed ha un superficie di 308,252 km quadrati. Il Madhya Pradesh ha tante riserve naturali protette ed ospita numerosi monumenti storici indiani.

La politica moderna dopo l’Indipendenza

I nonni di Jyotiraditya Scindia erano importanti sostenitori della Hindu Mahasabha, l’ombrello che ha poi dato alla luce i movimenti nazionalisti Hindu come la Rashtriya Swyamsevak Sangh (RSS) del quale il BJP è un ramo politico. La nonna, Rajamata Vijayaraje Scindia, si è candidata per la Bharatiya Jana Sangh (BJS), il predecessore del BJP dal 1967. Le zie sono sempre state delle leader importanti del BJP e hanno governato diversi stati come Primi Ministri. Il padre si candidò nel 1971 come candidato BJS e venne eletto deputato all’età di 26 anni. Ma dopo, per motivi di discordi familiari, si iscrisse al Congress e rimase leader del Congress fine alla sua morte.

Il padre venne considerato uno dei più importanti leader del partito Congress, in molte occasioni più dello stesso Rajiv Gandhi e Sonia Gandhi, creando tensioni interne.

Il “ritorno a casa” (ghar wapasi) di Jyotiraditya Scindia

Jyotiraditya Scinda ha iniziato la sua carriera politica con il Congress dopo la morte inaspettata del padre ed è stato leale alla famiglia Gandhi e a Rahul Gandhi per 18 anni. Alunno delle Università Stanford e Harvard negli Stati Uniti, è uno dei politici più giovani e dinamici del paese ed il deputato più ricco del parlamento, con una fortuna personale di circa 250 millioni di euro. E sposato con la principessa ereditaria di Baroda. Scindia è la faccia dell’India moderna: formato, preparato e laico.

Dopo il ripetuto fallimento del leadership di Rahul Gandhi nelle elezioni il Congress sembra essere riluttante a cambiare rotta ed abbandonare la famiglia Gandhi. Per la prima volta nella storia I Scindia hanno perso il loro seggio uninominale da Guna in Madhya Pradesh, che è stata la roccaforte della famiglia. Le frustrazioni dei giovani e brillanti leader come lui nel Congress hanno raggiunto un tale livello che Scindia si è dovuto dimettere dal partito Congress con 22 altri consiglieri regionali del parlamento dello stato del Madhya Pradesh.

I cambiamenti politici

Negli ultimi secoli, quando Scindia cambiavano le parti, di conseguenza anche la politica indiana cambiava. Questi cambiamenti hanno messo immediatamente in crisi il governo dello stato del Madhya Pradesh e hanno fatto cadere il governo Congress di Kamal nath, portando Shivraj Singh Chouhan della BJP come Primo Ministro dello stato per la quarta volta. Alcune voci suggeriscono che Scindia, ora candidato BJP per la camera alta nazionale, la Rajya Sabha, una volta eletto diventerà Ministro federale nel Governo Modi.

Scindia apporta tantissima credebilità e carisma al BJP, che è stato sotto recentemente attaccato per le ultime leggi sulla cittadinanza. Non solo, potrebbe essere un potenziale candidato premier per un’India “dopo-Modi” visto che quest’ultimo ha già dichiarato di non volersi candidare per le prossime elezioni nazionali.

Alcuni sperano che ora sia il tempo che un Scindia guidi la nazione e che realizzi così il sogno della sua dinastia. Jyotiraditya ha tutti i pregi per essere un forte leader nazionale, è giovane e possiede formazione, esperienza e credibilità per adempiere perfettamente questo ruolo.

Video della Madhya Pradesh Tourism: Ente state per turismo