La comunità Chakma del Bangladesh attraverso l’arte femminile di Kanak Chanpa

“Quando si tratta di imparare a disegnare, non ci sono limiti di età”
Fonte: aranya.com.bd

Kanak Chanpa Chakma è un’ artista visual freelance con sede a Dacca, in Bangladesh. Si è laureata nel 1986 presso l’Institute of Fine Arts, Università di Dhaka, ed ha conseguito gli studi presso la Penn State University nel 1993-1994.

La presentazione di una ragazza chakma, 2006
Fonte: Artnet

I suoi dipinti sono un vivido ritratto della vita della tribù Chakma che abita i tratti collinari del Bangladesh. La vita quotidiana della comunità tribale, le loro lotte, i momenti più felici ed il paesaggio unico sono temi centrali nel suo lavoro. La visione artistica di Chakma offre una visione unica della sua terra, Rangamati, e dei suoi abitanti.

I colori vivaci del paesaggio del Bangladesh e il movimento impressionista sono le principali ispirazioni per il suo lavoro.

“I colori vivaci dell’abbigliamento indigeno, colline, boschi, coltivazione ‘jhum’, incontaminate cascate blu, danza e musica, in altre parole, tutto ciò che definisce la vita nelle zone collinari del Bangladesh.”

Kanak considera il suo talento artistico come un dono di Dio. Si ispira ai disegni di sua madre, ai colori vivaci del tessuto tribale, alle colline, alle isole, all’acqua blu e alle cascate, così come alla danza e alla musica Rangamati che ha catturato nei suoi dipinti.

La rappresentazione delle ragazze chakma che ballano il ballo tipico della tribù
Fonte: The Daily Star

Il suo lavoro non include solo gli indigeni del Bangladesh, ma anche quelli di altri paesi. Nel 1994, ha ricevuto l’American Alliance Fellowship grazie alla quale ha potuto trascorre un anno con i nativi americani di Albuquerque. Sorprendentemente, le loro origini risalivano in Asia ed allora Kanak Chanpa ha cominciato ad analizzato le somiglianze tra le popolazioni indigene di questi due paesi. Dopo essere tornata, ha realizzato un’altra mostra dove ha ritratto sia gli indigeni americani che quelli del Bangladesh.

“Riflecting on Roots”
Fonte: showcase.com.bd

I suoi quadri sono stati presentati in più di 100 mostre sia in Bangladesh che all’estero, tra cui Australia, India, Stati Uniti, Germania, Francia e Inghilterra. Tra i tanti riconoscimenti e premi, è stata nominata per il Sovereign Asian Art Prize 2020 a Hong Kong.

“L’arte è una lingua internazionale che nemmeno i confini la possono fermare.”

Kanak Chanpa Chakma

Mi chiamo Tonne Teresa Cruze e sono nata a Dhaka in Bangladesh il 9 settembre 1997. Sono una studentessa del corso di laurea triennale Lingue e Culture Comparate all’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”. Le mie lingue di studio sono inglese e cinese. Ho voluto svolgere il mio tirocinio presso l’associazione Sakshi perché come loro anch’io vorrei far luce e dar voce alla cultura dell’India, del Bangladesh e dei suoi paesi confinanti.